Menù

In arrivo il nuovo Decreto Fiscale di aprile con nuove misure a sostegno di cittadini e pmi

In arrivo il nuovo Decreto Fiscale di aprile con nuove misure a sostegno di cittadini e pmi

Il governo sta lavorando in queste ore, ed è prossimo a rilasciare il nuovo decreto fiscale contente le misure di sostegno a imprese e privati cittadini. Alcune di queste misure riguardano l’estensione di agevolazioni già introdotte dai precedenti DPCM ed alcune sono novità, nel dettaglio:

  1. Clausole di salvaguardia

Il ministro dell’economia Gualtieri ha ribadito l’eliminazione delle clausole di salvaguardia IVA la cui abrogazione consentirebbe di alleggerire la pressione fiscale e liberare quindi risorse per l’investimento delle imprese

  1. Bonus a partite IVA e reddito di emergenza

Confermato il rifinanziamento del fondo che alimenta i bonus a supporto del reddito già in vigore dal precedente DPCM, è stato quindi assicurato il rinnovo del bonus alle partite IVA anche per il mese di aprile e aumentato a € 800,00 inoltre con una procedura che dovrebbe garantire l’accredito entro 24h dalla richiesta (anch’essa in versione semplificata rispetto a quella relativa al mese di marzo). Inoltre si è parlato anche di una conferma per il suddetto bonus relativa al mese di maggio, ma essa sarà soggetta a restrizioni riguardanti un tetto al reddito oppure relativa ai codici ateco fermati dai DPCM precedenti, ma è un aspetto da chiarire.

In arrivo anche un reddito di emergenza, nuovo strumento temporaneo, dedicato ai nuclei familiari che non hanno reddito, pensioni o sussidi pubblici e che si trovano in uno stato di difficoltà economica.

  1. Naspi e sussidi colf e badanti

L’orientamento è anche di proroga di due mesi per la Naspi e sarà introdotto un sussidio a colf e badanti che non hanno lavorato nel periodo dell’emergenza.

  1. Sospensione adempimenti e versamenti fiscali

Si procede con il prolungamento delle sospensioni già adottate nei decreti cura Italia e liquidità, è possibile anche l’arrivo dello stop ad avvisi bonari e autoliquidazione che sono al momento in valutazione al governo. Saranno rinviati alcuni adempimenti come quelli in materia di accisa e dei corrispettivi elettronici, si va inoltre verso il fermo per tutto il 2020 della Sugar e Plastic tax.

  1. Indici di affidabilità fiscale

Saranno individuate nuove cause di esclusione per gli ISA che verranno anche parametrati alla nuova emergenza sanitaria in atto.

  1. IVA sui D.P.I. e credito d’imposta per la sanificazione

Per sostenere i cittadini e le imprese all’acquisto dei dispositivi di protezione individuale sarà esentata dall’IVA l’intera categoria di prodotti per tutto il 2020 e verrà incrementato lo stanziamento per il credito d’imposta alle imprese che procedono alla sanificazione degli ambienti.

  1. Fondo perduto per le PMI

È allo studio un meccanismo che garantisca finanziamenti a fondo perduto alle piccole e medie imprese volto a rafforzare la patrimonializzazione per assorbire le perdite dovute alla crisi e stimolare gli investimenti necessari alla ripresa.

Si è inoltre al lavoro per sbloccare quanto prima i crediti vantati dalle PMI nei confronti della Pubblica Amministrazione attraverso anticipi di liquidità erogati da Cassa Depositi e Prestiti in favore di regioni, province, città metropolitane, comuni ed enti del SSN.

Attendiamo che il governo pubblichi il nuovo decreto, a conferma delle misure fin’ora annunciate.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.